Semisfera di lenticchie porri e quinoa al curry

Bello eh? Si bellissimo. La quinoa quando si apre con quei suoi cerchiettini bianchi è davvero bella. Quando si avvicina l’ora di pranzo inizio ad aprire tutti gli sportelli per vedere che cosa ho e come posso preparare una ricetta veloce, gustosa, nutriente e completa, e -se ci riesco- bella da vedere che anche l’occhio, si sa, vuole la sua parte. Avevo i porri e volevo farci un risotto, ma poi ho cambiato idea, ho pensato di fare qualcosa di più creativo e di provare un nuovo accostamento. Ecco quello che ne è uscito: questo tortino che fa la sua porca figura eh! Ingredienti: 1 spicchio d’aglio, 2 porri di piccole dimensioni, quattro manciate di lenticchie, quattro manciate di quinoa, un cucchiaino di curcuma, 4 cucchiaini di curry!

Mettere in padella un cucchiaio di olio extra vergine di oliva e lo spicchio d’aglio, appena sfrigola aggiungere i porri tagliati a rondelle, subito dopo aggiungere le lenticchie e la quinoa (precedentemente sciacquata per ripulirla dalla saponina che è amara). Aggiungere due mestoli di acqua calda e lasciar cuocere, quando si asciuga l’acqua continuare ad aggiungerne finché non si cuociono le lenticchie e non si aprono i chicchi di quinoa. Circa mezzora. Aggiungere verso fine cottura la curcuma e il curry. Sale se vi piace. Fate asciugare l’acqua e spegnete il fuoco. Per fare la formina mettete in una ciotolina e rigiratela nel piatto, spolverate con curry e se vi va mettete un filo di olio evo. Potete accompagnare il tortino con del riso bianco, magari basmati bello profumato, e un bel bicchiere di spremuta d’arancia, che ci aiuta ad assimilare il ferro dei legumi!

Pietro non l’ha neanche voluto assaggiare, ma scommetto che se stasera glielo faccio a polpettine… 🙂

Advertisements
This entry was posted in Uncategorized. Bookmark the permalink.

5 Responses to Semisfera di lenticchie porri e quinoa al curry

  1. gnam … che delizia … se Pietro non lo mangia, ci penso io a finirlo! Ed è vero quello che dici della quinoa … quando fa quei cerchiettini bianchi! Deliziosa!

  2. ortorete says:

    Cara Glores..incuriosita dalla mega polpetta di quinoa…e visto che ne avevo un po…l’ho provata!! non proprio così..leo vedendola cosi ne ha mangaita un poco poi basta..cercava di dividere i pallini bianchi dai neri….allora sono ricorsa chiramente alle polpette!! beh le ha fatte fuori tutte!! solo che io ci ho messo le uova…variante senza??…
    baci

    • laveraarte says:

      Ciao Sara! Ah allora anche tuo figlio è un polpettaro come il mio! Al mio basta che gli presenti tutto sotto forma di polpetta che mangia tutto! Io le polpettine le faccio sempre senza uova, il segreto è fare un impasto non acquoso e aggiungere un cereale in fiocchi oppure della crusca e del pan grattato e/o usare una patata bollita passata al passa verdure come legante e poi mettere tutto in frigorifero per una mezzora finché non si indurisce. Poi fai le forme, passi di nuovo nel pan grattato e friggi in olio di semi di mais bio, che è più leggero e non influenza i gusti come fa l’olio extra vergine di oliva. 🙂 Provare per credere! Se vai indietro la trovi qualche ricetta di polpette veganizzate! Fammi sapere!

  3. ortorete says:

    Sara

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s