All’asilo con i baci della mamma… in tasca!

In queste ultime settimane molte mamme e bambini sono alle prese con il fatidico “inserimento” al nido o alla materna. Stamattina leggendo un commento di una mamma su come il suo bambino sta vivendo il distacco da lei mi è tornato in mente questo post che volevo scrivere già da tempo, da quando a gennaio scorso noi abbiamo affrontato l’inserimento al nido. Ispirata da un libretto molto carino che avevo letto con Pietro “Zeb e la scorta di baci” di Michel Gay edito da Babalibri, ho pensato di fare come la mamma di Zeb, preparare per Pietro una bella scatolina e riempirla di baci veri! Ho preso una bella scatolina di latta e l’ho riempita di foglietti di carta su cui ho impresso un bacio dopo essermi messa un bel rossetto color porpora. Li ho ripiegati in quattro e li ho messi nella scatolina. Per parecchie mattine Pietro è andato all’asilo con la sua scatoletta di baci della mamma in tasca, pronti per l’uso in qualunque momento di tristezza, nostalgia o sconforto! Mi era stato riferito dalla maestra che ogni tanto andava a prendersi la sua scatolina, apriva un foglietto e se lo stampava sulla guancia… ed eccola qui la nostra scatolina di baci della mamma scaccia-tristezza!

Advertisements
This entry was posted in Uncategorized. Bookmark the permalink.

5 Responses to All’asilo con i baci della mamma… in tasca!

  1. Daria says:

    Che idea fantastica!

  2. Eli says:

    Mi hai commossa.
    Quanto Amore che traspare!
    Pietro è proprio un bimbo fortunato!

  3. Barbara says:

    Che cosa dolcissima!!

  4. Lucia says:

    scopro oggi attraverso zeb e la sua scatolina il tuo blog! che bel inizio di giornata! complimenti!

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s